15 Feb 2019

Eredità giacenti

eredita-giacente-Studio-Montrucchio-Capello
Curatore Eredità giacente

Curatore eredità giacente

In presenza di una eredità giacente in quanto non accettata o per la quale l’erede non sia in possesso dei beni ereditati, il Tribunale del circondario presso cui si è aperta la Successione, nomina d’ufficio o su istanza di persone eventualmente interessate, il curatore eredità giacente.

Quali sono i compiti del Curatore in caso di eredità giacente?

  • Redigere un inventario
  • Promuovere il recupero di eventuali ulteriori beni
  • Rispondere alle istanze promosse da terzi per contestazioni sull’eredità
  • Amministrare l’eredità stessa, rendendone conto alle parti interessate
  • Depositare presso l’istituto di credito designato dal Tribunale il denaro che potrebbe far parte dell’eredità o che derivi da vendita di mobili o immobili
  • Provvedere al pagamento dei debiti ereditari e dei legati, a meno che eventuali creditori o legatari non facciano opposizione; in tal caso non potrà procedere ad alcun pagamento ma dovrà provvedere alla liquidazione dell’eredità.
  • Rispondere alla Vigilanza del giudice che può fissare dei termini per la presentazione dei conti della gestione
  • Promuovere la vendita dei beni mobili inventariati entro 30 giorni dalla sua costituzione fatto salva diversa disposizione del giudice.

Lo Studio Montrucchio Capello presta la sua consulenza ed assistenza in tutte le fasi descritte in accordo con il Curatore nominato, agevolando e velocizzando i tempi per la costituzione dell’Inventario dei beni mobili ed immobili presenti all’interno dell’eredità.

× Info